Un inestetismo può diventare un punto di forza

Un inestetismo può diventare un punto di forza

Federica, la titolare dell’Erboristeria Scrigno Verde, quando mi ha contattata, era in fase di allestimento del suo punto vendita.
All’interno del locale scelto per avviare la sua attività era presente una finestra “buia”, posizionata su una parete principale del punto vendita, difficile da eliminare, ma anche in completa disarmonia con gli arredi scelti e con la parte logistica del negozio.
La sua esigenza era quella di poter trovare una soluzione per renderla armoniosa con il resto e di poterla sfruttare diversamente da quella che è la normale funzione d’uso di una finestra ( visto che si affacciava su un livello molto alto e corrispondeva ad un cortile non inerente al punto vendita).
Al mio arrivo ho fotografato l’ambiente, ho fatto una chiacchierata con Federica e abbiamo optato insieme per coprirla totalmente e utilizzare quella parete come sfondo principale dell’attività, visto che si trovava dietro il banco cassa.

img2

Ho disegnato un pannello personalizzato, in armonia con il tema e l’immagine coordinata del punto vendita, che abbiamo potuto posizionare all’interno dello spazio finestra.
Un pannello fatto con la juta naturale impreziosita da qualche punto lurex, dove ho posizionato diversi sacchetti sempre di juta, personalizzati con uno stencil riportante il logo dell’attività e dove all’interno, Federica, avrebbe poi posizionato delle erbe aromatiche a vista, in tema con la sua attività di erboristeria.
E’ stata una grande soddisfazione vedere il lavoro finito e poter appurare che spesso, da un inestetismo fastidioso è possibile realizzare, con qualche semplice idea, un punto di forza dell’attività.

 

Lascia un commento